Giovedì, Maggio 25, 2017

 

area riservata

È lei o non è lei?

dag 47 01Gentile redazione,
giorni fa ho notato, alle spalle del monumento ai caduti che si trova di fronte al Kursaal, una panchina di metallo rotonda che mi è sembrata quella che un tempo era sistemata intorno al tiglio di San Flaviano, abbattuto quando venne ristrutturata piazza Buozzi.
Mi piacerebbe sapere se si tratta proprio di quella panchina.
                                                       

Senza parole

DAG 46 03La foto che vi allego è stata scattata sul nostro lungomare nella mattinata del 7 giugno. L’accurata  programmazione dell’assessore Forcellese (il cui calendario è in evidente, forte ritardo) ha portato a questo risultato: turisti increduli e preoccupati per l’incolumità propria e dei propri bambini, defraudati di una battigia trasformata in trafficatissima pista carrabile, costretti infine a rivolgersi alle forze dell’ordine per interrompere il lavorio dei mezzi pesanti su di un arenile già popolato di bagnanti. Ogni ulteriore commento è superfluo.

Dalle stelle alle stalle, che fine hanno fatto le palle?

DAG 46 04In piazza Buozzi le ricordiamo tutte, fulgido esempio di un arredo semovibile (come rotolavano!) che metteva a rischio i paraurti delle auto in manovra. Rimossi dopo l’ultimo rifacimento della pavimentazione, li scovai casualmente abbandonati in una sorta di magazzino a cielo aperto di arredi dismessi, di cui vi allego la foto. Adesso non sono più neanche lì: qualcuno sa dirmi che fine hanno fatto?

Troppo costoso?

DAG 46 02Non sono un esperto, ma credo sia indubbio che le tre piante di cui vi invio la foto, scattata nel tratto nord di via Galilei, siano da tempo nient'altro che tronchi rinsecchiti. Sarebbe davvero troppo costoso sostituirle con nuovi alberi, conservando così la continuità del viale?     

Perchè non rimuoverli?

DAG 46 01Gentile redazione,
lungo via Genova, proprio alle spalle dell’ufficio turistico, c’è un ampio tratto di marciapiede regolarmente occupato dalle auto, malgrado due evidentissimi cartelli di divieto di sosta, che minacciano addirittura la rimozione dei veicoli trasgressori.
Vista la sistematica e impunita violazione del divieto, non sarebbe il caso di   eliminare del tutto una segnaletica di fatto inutile?   

Lettera aperta all’opinione pubblica giuliese

In questa città non si era mai assistito ad attacchi personali, addirittura reiterati, di un giornalista ad un consigliere comunale  attraverso i suoi mezzi di informazione. Da qualche tempo a questa parte è, però, quello che sta facendo il Sig.Francesco Marcozzi nei confronti della mia persona usando l’intimidazione, la menzogna e la diffamazione attraverso Radio G e Piccola Città. Io, da sincero democratico, sono ovviamente aperto al confronto come sono rispettoso dei punti di vista diversi dal mio. Ma qui non si tratta di questo. Qui si tratta di un accanimento persecutorio teso a distruggere la mia persona nella vita pubblica giuliese. Non è più tollerabile. E siccome l’ultimo episodio di questi volgari attacchi, portato sull’ultimo numero di Piccola Città, contiene affermazioni riguardanti la mia persona assolutamente false, a questo punto non mi resta che verificare se ci sono le condizioni per procedere alla querela per diffamazione. Non posso immaginare che in questa città è data solo la possibilità di tacere sulle verità scomode della vita pubblica e di chinare la testa.

Il treno della vergogna

DAG 45 02Gentile redazione, un anno fa nel mese di maggio vi segnalai “l’ecomostro” che giace nel parco Chico Mendez, naturalmente avete capito che parlo del famoso treno. Alla mia segnalazione e pubblicazione sul vostro quindicinale dopo un mese mi trovai a leggere sui giornali dichiarazioni di Sindaco ed assessori che quel treno era un vero scandalo e che sarebbe stato rimosso prima dell’estate 2013 in modo di dare una ripulita al parco e renderlo più frequentabile. Ma ho notato che è passato un anno esatto e il treno è rimasto lì, ed anzi forse non verrà più tolto anche perchè qualcuno vuole che rimanga lì visto la scritta che ha sulla fiancata: Giù le mani dal treno. A questo punto mi sembra di aver capito che a palazzo di città si fanno solo proclami di comodo, ma di fatti niente.  

Attenti al cane

DAG 45 03Gentile redazione, nella zona della Rocca al centro storico circola da tempo un cane di razza pit-bull, completamente libero e pure privo di museruola. La situazione è indubbiamente pericolosa, con i rischi immaginabili per residenti e passanti, vista la conosciuta aggressività della razza. Sarebbe opportuno l’intervento dei Vigili Urbani o di altri enti ed istituzioni competenti, prima che possa verificarsi qualche prevedibile aggressione.   

La Bassara

DAG 45 01Gentile redazione, vi invio una foto per segnalarvi cosa si sta costruendo al posto della vecchia Bassara, sul lungomare nord. Non pensate che si stia edificando troppo rispetto a ciò che c’era prima? E’ tutto legittimo ciò che sta nascendo? E mi viene anche il dubbio che siano state tagliate alcune piante della bellissima pineta. Se pubblicherete questa mia, sarebbe bello che qualche amministratore chiarisse a tutti cosa sta avvenendo... Grazie.

Centro Polivalente?

dag 44 01Gentile direttore, nella zona Annunziata nel bellissimo centro Polivalente, molto utile nel periodo del terremoto dell’Aquila e sempre attivo con molte iniziative, annessa alla struttura c’è un piccolo edificio ormai in stato di abbandono con finestre rotte coperto dalla vegetazione.
Sapendo che è già stato assegnato in parte al centro anziani e Boy Scouts ma da anni nessuno si è mai interessato,ma non si potrebbe assegnare alle associazioni della Protezione civile, Croce rossa che da anni chiedono al comune una sistemazione adeguata con i loro mezzi di soccorso, dando maggiore importanza e sicurezza al centro visti i continui furti che continua a subire.grazie.

Un evento da scoprire

dag 44 03Tra le varie iniziative che hanno animato il nostro storico Kursaal, dal 2 al 5 maggio si è svolto il Festival nazionale della letteratura. E’ sempre una gioia quando la cultura incontra le persone e la loro voglia di mettersi in discussione e raccontarsi.
Inoltre ad arricchire l’evento è stata allestita un’adiacente mostra fotografica di un fotografo locale, che seppur raccolta, era molto espressiva e introspettiva.
Spero che anche la stagione estiva sia segnata da iniziative simili che senza dubbio valutano positivamente la nostra cittadina, oltre ad attirare l’attenzione di turisti. Giulianova può dare molto di più di un meraviglioso mare....        
                                               

Dietro la vela

dag 44 02Mah...io ne capisco poco, ma i soldi spesi per la realizzazione di uno spazio ordinato necessario alla vendita del pesce sono stati regalati da qualcuno? Credo di non sbagliare pensando che una parte provenga anche dalle tasche dei giuliesi, e si potevano spendere in modo sicuramente più fruttuoso. A parte quella vela orrida che chiude la vista di uno scorcio panoramico sul porto, qual è l’utilizzo reale della struttura se in effetti un solo commerciante è presente mentre altri continuano a sostare con i carretti all’imboccatura del porto? Potrebbe essere anche suggestivo, caratteristico vedere quei carretti, ma forse necessita una regola: o così o cosà, altrimenti perchè tanta spesa e bruttura? Nelle nostre case ogni spesa ha una motivazione seria  e senza deroghe; se il Comune siamo noi qual è la spiegazione, la motivazione per questa spesa? e perchè non tutti se ne servono?

A che servono, ormai?

dag 44 04Un tempo avevano un senso, le impalcature che, sui due lati del sottopasso di via Thaon De Revel, sorreggevano i cartelloni pubblicitari. Da mesi e mesi, però, di reclame non c’è più nemmeno l’ombra, ma quelle sbarre di metallo, per di più malridotte e forse anche pericolose, continuano a stare lì. Non si potrebbe smantellarle del tutto?    

Le piante tagliate

dag 43 02Gentile redazione, vi sarei grato se darete visione a questa segnalazione. Una potatura davvero strana..e pericolosa.. Oggi nel primo pomeriggio  nella pineta a nord all’interno del chioschetto “Sniper” il mio bimbo di 5 anni guidando la bici sulla passerella  è caduto e per poco non ha urtato un tronco tagliato alla giusta altezza, proprio quella per farsi male.
Conoscete qualche giardiniere esperto che può giustificare un simile taglio? Se mio figlio si fosse fatto seriamente male? Di li a poco è passato anche il proprietario dello Sniper. Anche lui costernato da tanta professionalità mi fa notare all’interno della stessa pineta le piante pericolanti che non sono state eliminate, ricordandomi che lo scorso anno c’è stata una pianta che è caduta fortunamente senza nessuna conseguenza...ma bisogna sempre affidarsi alla fortuna o si potrebbe prevenire? Proprio un lavoro fatto male..del resto cosa aspettarci da questa amministrazione? Vogliamo urgentemente porci rimedio o ci muoviamo quando arriverà una denuncia? Vi ringrazio

Bellocchio Circus

dag 43 03Il Bivio Bellocchio come Piccadilly Circus? Con il nuovo schermo luminoso per la pubblicità, l’incrocio, più che l’ingresso di una città turistica, sembra quello di un centro commerciale.
Il comune almeno incassa qualcosa? E comunque ne vale la pena?

La ferita di via Montello

dag 43 01Gentile redazione, ormai sono ben 5 mesi che alla fine della discesa in via Montello in piena curva ci sono insegne di lavori in corso, con tanto di birilli, rete rossa con nastro bianco e rosso ecc... ma i lavori sono fermi da mesi e non si sa il perchè. Questi lavori bloccati intralciano il traffico, possibile che non si possa procedere all’ultimazione rimuovendo tutto e rendendo la circolazione più snella e meno pericolosa? Mi piacerebbe sapere qual’è il vero motivo di questo fermo, e con l’avvento dell’estate non è certo bello da vedere quando arriveranno i turisti.

No strisce, No parking

DAG 42 03Gentile redazione, abito alla 167 dell’Annunziata in via Di Vittorio, e voglio segnalare una situazione legata all’utilizzo dei parcheggi posti appena a sud della rotonda. Quando ci sono funzioni religiose, spesso le macchine di chi vi partecipa vengono parcheggiate alla rinfusa, soprattutto in spazi non appropriati, senza utilizzare i parcheggi previsti. Ciò nasce probabilmente dal fatto che in tali parcheggi mancano le strisce e quindi vengono mal utilizzati. Non pensate che sarebbe ora di provvedere? Ringrazio anticipatamente l’Amministrazione Comunale.

Maggiore decoro per la Via Crucis

Gentile redazione, dopo aver letto su” Giulia Viva”, l’articolo sulla “Via Crucis” del convento dei Cappuccini della Madonna dello Splendore, ho desiderato percorrerla dal basso, dopo averla intravvista sempre dal piazzale della chiesa. Sono rimasta molto impressionata dalla bellezza delle sculture, del percorso e del paesaggio. Una cosa, però, mi ha rattristata: vedere lo scenario alquanto deludente che va dall’incrocio di via Montello con l’inizio della salita alla Via crucis. Non si potrebbe renderlo un po’ decoroso, magari piantandoci ai lati degli oleandri? E’ un suggerimento, sono certa, però che l’amministrazione comunale saprà trovare la soluzione giusta. Grazie per l’attenzione.  

Videocamere antispray?

DAG 42 02Gentile redazione,
credo che tutti noi conosciamo e quindi possiamo capire le pene amorose della giovane età. Non credo però che esse giustifichino il fatto di coinvolgere un’intera città nei propri tormenti, arrivando ad imbrattare il marciapiede della piazza più centrale di Giulianova. Ma il famoso sistema di videosorveglianza che avrebbe dovuto farci dormire sonni più tranquilli, non potrebbe servire a garantirci una città più decorosa, magari fatta ripulire a qualche imbrattatore sorpreso con la bomboletta in mano?

Lungomare al buio

DAG 42 01Gentile direttore, passando sul lungomare Zara, dinanzi allo stabilimento Malibù, si vede ancora una colonna senza la parte superiore, cioè quel particolare impianto della luce. Sono alcuni anni che sta così ed era già stata fatta una segnalazione. E’ brutta quella visione, ma che cosa possono pensare di noi i turisti che anno dopo anno rivedono quella colonna in quello stato? Non si può provvedere?
Grazie per l’attenzione.

Forse pende

DAG 41 04Gentile redazione,
sono un cittadino dell’Annunziata che si trova spesso a passare nella zona del parcheggio sul lungomare Rodi appena a nord del campeggio. Ho notato un lampione centrale non proprio verticale, e ve ne mando una foto. Spero che l’ufficio manutenzioni del Comune se ne sia accorto. Non pensate anche voi che varrebbe la pena di sistemarlo?  Grazie

La soluzione del problema

DAG 41 03Non so se nella prossima estate sarà ancora una spiaggia PER i cani: oggi di sicuro è una spiaggia DA cani, sporca e a grandissimo rischio erosione. Di questo passo il problema “Unica beach” finirà col risolversi da solo...

Preparativi per l’estate

DAG 41 02Lunedi di pasquetta ho fatto un giro per Giulianova. Gente tanta ma negozi con serrande abbassate, bar chiusi, stabilimenti balneari serrati. E soprattutto la città sporchissima, sia sulla spiaggia, piena di detriti, bottiglie, copertoni, ecc., sia per le strade e le piazze principali. Piazza del Mare indecente, con rifiuti sulle gradinate della pista di pattinaggio, vetri rotti ovunque (c’erano in giro tanti bambini); i parchi cittadini, compresa la bambinopoli comunale, lasciati all’abbandono; i cestini di rifiuti stracolmi e cartacce e cacche di cane ovunque. E’ così che ci si prepara alla stagione turistica?

Discarica ciclabile

DAG 41 01Gentile redazione, in attesa che venga eseguita la sentenza del TAR, arrivino a Giulianova i finanziamenti e partano finalmente i lavori per rifare la pista ciclabile lungo il Tordino (se mai accadrà), è troppo chiedere che quel che rimane di quel percorso possa ritornare ad essere decoroso senza assomigliare ogni giorno di più ad una discarica?

Serve ancora?

DAG 40 03Spettabile redazione, ci sono cose che siamo talmente abituati a vedere quotidianamente da non renderci conto da quanto tempo stanno lì.  Una di queste è il mega cartello stradale che, al bivio Bellocchio, vieta il transito ai mezzi pesanti all’interno dell’abitato. Guardando la data dell’ordinanza indicata sul cartello, 13 maggio ‘89, mi sono reso conto che quel pannello è lì da quasi venticinque anni.
Ma quell’ordinanza  è ancora valida? E se sì, c’è ancora qualcuno che prova a farla rispettare? E in caso contrario, perché il cartello continua ad essere lì?

Quand’è tropp...

DAG 40 02Gentile redazione, sappiamo, purtroppo, che c’è gente che, in nome delle usanze, la notte del 31 Dicembre, getta sugli spazi pubblici cose di vario genere: se tutti facessimo così i marciapiedi le vie ed  il verde sarebbero pieni di pezzi di vetro plastica ceramica metalli ecc., alla faccia  delle norme di sicurezza, dell’igiene e della raccolta differenziata.Però la foto che vorrei pubblicaste fa vedere un sacchetto di plastica, pieno di posate, posto vicino a quella chedovrebbe essere un’aiuola della pineta di P.zza Dalmazia di fronte alla gelateria Magrini. Sta lì dal 31 dicembre 2012.Vuol dire che da quel giorno nessuno è passato a pulire! Eppure paghiamo bei soldi! Siamo indignati perchè “QUAND’E’ TTROPP E’ TTROPP !!!” Grazie.

cerca nel sito

Attualità

Sport

Politica

Cultura

Varie

ditelo@giuliaviva.it

  • 1
  • 2
Prev Next

L'acqua deve essere trasparent…

Politica

L'acqua deve essere trasparente

L’emergenza acqua potabile che si è avuta in questi giorni è un fatto veramente grave che mai sarebb...

Dopo tre anni Giulianova torna…

Varie

Dopo tre anni Giulianova torna la bandiera blu

Il riconoscimento è stato consegnato oggi, 8 maggio, al sindaco nel corso della cerimonia tenutasi a...

Governatore D’Alfonso, ora man…

Politica

Governatore D’Alfonso, ora mantenga gli impegni presi !

L’incontro di sabato pomeriggio con il Governatore D’Alfonso ha prodotto alcune novità interessanti ...

Lettera aperta al presidente d…

Politica

Lettera aperta al presidente della regione Abruzzo Luciano D’Alfonso

LA NUOVA RETE OSPEDALIERA PROVINCIALE VA DISCUSSA CON I RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI  DEI CITTA...

La nuova rete ospedaliera prov…

Politica

La nuova rete ospedaliera provinciale va discussa con i rappresentanti istituzionali  dei cittadini

Si sta per decidere l’assetto ospedaliero della provincia di Teramo per i prossimi 40-50 anni senza ...

Palazzine Marozzi: In questa …

Politica

Palazzine Marozzi:  In questa città è ancora possibile impegnarsi per difendere i beni comuni?

È sconcertante quello che accade a Giulianova. Sono anni che un proprietario di terreni - unico fo...

La verità sulle sette palazzi…

Politica

La verità  sulle sette palazzine Marozzi

Nella conferenza stampa tenuta dal Sig. Marozzi per annunciare la costruzione di due palazzine ad ov...

Appuntamento con Maurizio Pall…

Cultura

Appuntamento con Maurizio Pallante

Sabato 8 aprile alle ore 19:00 presso la libreria La Cura a Roseto degli Abruzzi, Maurizio Pallante ...

Respinta dalla maggioranza e d…

Politica

Respinta dalla maggioranza e dal M5s la proposta del Cittadino Governante di realizzare un nuovo polo scolastico nell’ex tribunale

È giunta finalmente in Consiglio comunale la proposta presentata dal Cittadino Governante&...