Lunedì, Dicembre 18, 2017

 

area riservata

L’esempio di Cupra

So che ultimamente il sindaco ha elencato i comuni che in Italia stanno risolvendo i propri problemi finanziari con la vendita delle farmacie comunali.
Girovagando in internet, ho però scoperto che non è proprio come vogliono farci credere. Ci sono infatti paesi, anche a pochi chilometri da Giulianova, dove la musica è completamente diversa.
Dal  sito NotizieDi Zona.it ho ad esempio scoperto che il comune di Cupra Marittima, lo scorso 27 settembre, ha deliberato la creazione di una nuova farmacia comunale e che nella stessa seduta  è stata approvata la salvaguardia degli equilibri di bilancio 2011.
“È risultato - si legge - che le previsioni di entrate ed uscite previste corrispondono a quanto si sta verificando e verrà raggiunto l’equilibrio di bilancio a fine anno.
Ciò è stato possibile grazie all’ottima capacità di previsione dei funzionari comunali che a tempo debito hanno saputo intuire i forti tagli dai conferimenti statali e si sono mossi di conseguenza.” Il paragone con corso Garibaldi pare scontato.          
                                                           G. M.

Le famose essenze arboree

DAG 3 2Un lettore ci ha inviato, senza commentarla, una serie di scatti fotografici che testimonia l’agonia e la morte degli alberi piantati sul lato ovest di viale Orsini, all’altezza della rotonda di via Ippodromo, a pochi metri dal terreno che ospitava il pioppeto. Nello stesso fazzoletto di verde trovavano posto le piante (poco più che ramoscelli) collocate dai bambini delle scuole elementari sotto la guida dell’assessore all’ Ambiente. Abeti adulti e piccoli arbusti: tutto scomparso.

Volevamo Agnese

DAG 3 1Faccio parte di un gruppo di persone che, la scorsa primavera, tentò, senza riuscirci, di  assistere al concerto di Filippo Graziani. Quella sera molti restarono fuori dal Kursaal, strapieno. L’assessore Crescentini affermò, qualche giorno dopo, che il figlio del grande Ivan  sarebbe stato invitato l’estate successiva. L’unico concerto pubblico, invece, è stato quello di Peppino Di Capri. Volevamo “Agnese”  e ci avete rifilato “Roberta”. Perché?.
Alessio ’69

La bitta nell’oblò

DAG 2 2Possibile, mi chiedo, che nessuno noti lo stato dei vecchi anelli a terra sul lato ovest del lungomare monumentale?  Gli oblò realizzati nell’ambito della ristrutturazione del marciapiede sono offuscati dalla condensa: gli anelli risultano aggrediti dalla ruggine e dall’umidità. Ho paura che col tempo sia difficile recuperarli.
Inizialmente si disse che sarebbero stati trattati con dei prodotto specifici, ma le goccioline continuano a formarsi, impedendo la visione del sottostante e contribuendo alla corrosione del metallo. Anche dopo gli ultimi interventi sul lungomare, gli oblò sono rimasti al loro posto. Tutti dispersi, invece, i fiocchi di corteccia posti all’origine attorno agli alberi. Molti dei led luminosi, infine, non funzionano.
Vi sembra un bel primato?
R. Z.

AAA cercasi padroncino per cucciolo di cane

DAG 2 1Cari Amici,
vi presento Goliath, un cucciolo di 6-7 mesi, abbandonato o perduto, che ho incontrato una sera mentre tornavo a casa. Era terrorizzato. Ho aperto lo sportello della macchina e lui è saltato dentro chiedendomi asilo. L’ho accudito per un giorno e una notte, poi dopo una mattinata di “burocrazia canina” per trovare chi lo ospitasse (purtroppo non sono in condizione di tenerlo) sono riuscita a trovare un momentaneo posto al canile di Città S. Angelo. Mi sono comunque presa la responsabilità di trovargli una casa.
Se è vero che un canile lo rifocilla e lo tiene lontano dalle auto in corsa, il calore di un buon padrone lo si trova altrove!
Vi prego di farmi sapere se siete interessati ad adottarlo o se conoscete la persona che potrebbe averlo smarrito.
Starà al canile ancora una decina di giorni, poi probabilmente lo sposteranno e non è detto che mi sarà dato sapere dove!
Aspetto vostre!
Margherita.
(per informazioni o comunicazioni, utilizzare i recapiti di GiuliaViva). 

Una convivenza difficile

Convivo ormai da quattro mesi con la carcassa di un vecchio televisore, uno di quelli con il tubo catodico e lo schermo bombato. Il nostro rapporto è durato quasi dieci anni; poi, all’inizio di giugno,  lui mi ha piantata in asso. Un po’ dispiaciuta, ho chiamato il numero verde di Sogesa per chiedere in che giorno l’apparecchio poteva essere caricato e smaltito. Il servizio di ritiro degli ingombranti, mi è stato detto, era attivo, ma gli elettrodomestici seguono un circuito diverso. Sarei stata per questo richiamata dalla stessa Sogesa. Sono passati 150 giorni, nessuno si è fatto sentire ed il televisore è ancora con me. Anche mia sorella, avendo subito lo stesso trattamento, convive con una vecchia tv. Racconto questa cosa perché non ci si stupisca troppo di fronte alla discariche a cielo aperto e agli elettrodomestici abbandonati sotto le pinete.
Stefania D.C.

Notte bianca

Salve, sono un cittadino giuliese e mi associo a quanti altri - tra cittadini e commercianti - hanno trovato la notte bianca una presa in giro. Soprattutto non vedo con quale valore legale il comune abbia potuto mettere in circolazione i manifesti e le locandine che, oltre a pubblicizzare gli eventi pubblici e quindi gratuiti, pubblicizzavano anche l’evento “discoteca in spiaggia” (al centro del volantino, che vi ho allegato, ma se ne possono trovare tanti altri in giro per Giulianova). Tale evento infatti era una serata PRIVATA di una discoteca, che infatti faceva pagare 10€ di ingresso, e non c’entrava niente con il comune. Io, siccome conosco di persona uno degli organizzatori, dato che lavora come organizzatore anche in quella discoteca, posso concludere che ha fatto inserire questa serata nel programma per fini suoi personali. Ora mi chiedo soltanto: è giusto che il comune pubblicizzi un evento privato A PAGAMENTO, tra l’altro inserendolo assieme ad altri gratuiti?
Grazie per l’attenzione, spero di essere stato chiaro.
lettera pervenuta via mail

Grammatica giuliese

DAG 1 1Salve, sono un cittadino residente nel quartiere Annunziata. Tutti i giorni i miei occhi incontrano questo cartello, proprio accanto al bar Giardino.
Possibile che chi lo ha piantato non lo abbia letto? Sarà davvero vietato posteggiare su “ambo i lati”? A Giulianova, evidentemente, gli “ambi” non sono solo quelli del lotto e della tombola...
A. C.

cerca nel sito

Attualità

Sport

Politica

Cultura

Varie

ditelo@giuliaviva.it

  • 1
  • 2
Prev Next

C'era una volta a Castrum ... …

Cultura

C'era una volta a Castrum ... la tris-nonna di Babbo Natale

L'Associazione G.A.M.A., Gruppo Archeologico dei Medio Adriatico, è lieta di invitare la cittadinanz...

Dopo la caserma, l’hospice: ma…

Politica

Dopo la caserma, l’hospice: ma è tanto difficile pensare che una piazza è preziosa e va rispettata come piazza?

“La politica non è l’arte dell’improvvisazione. Essere leader esige studio, preparazione, esperienza...

Musica e arte in Sala Trevisan…

Cultura

Musica e arte in Sala Trevisan Piccola Opera Charitas

Sabato 16 dicembre 2017, alle ore 18.00, alla Sala Trevisan della Piccola Opera Charitas di Giuliano...

Presentazione del libro "…

Cultura

Presentazione del libro "TENERI LUPI"

L'associazione Veliero-Riccardo Cerulli invita tutti alla presentazione del libro "TENERI LUPI" di P...

Sport ed educazione

Sport

  Conferenza-dibattito sul ruolo e il coinvolgimento degli istruttori e della famiglia nella ...

Il Cittadino Governante aderi…

Politica

 Il Cittadino Governante aderisce e partecipa alla manifestazione promossa dall’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso

Il Cittadino Governante – associazione di cultura politica di Giulianova – aderisce e  partecip...

Filosofia e Ideologia dell’amb…

Cultura

Filosofia e Ideologia dell’ambientalismo

Giovedì 26 ottobre 2017 alle ore 19,00 presso il Circolo Nautico “V. Migliori” - Giulianova lido (TE...

A Giulianova giornata FAI d'au…

Cultura

A Giulianova giornata FAI d'autunno

Domenica 15 ottobre a Giulianova Con il patrocinio del Comune e del Polo Museale Civico di Giul...

Prima fanno fallire Cirsu e po…

Politica

Prima fanno fallire Cirsu e poi non difendono nemmeno i lavoratori

Ha dell’incredibile. La maggioranza del Comune di Giulianova, ad eccezione del Consigliere Mustone, ...

Salvaguardare i posti di lavor…

Politica

Salvaguardare i posti di lavoro di tutte le maestranze di CIRSU.

Protocollato oggi dall'associazione di cultura politica Il Cittadino Governante  un ordine...

La vera storia del Lido delle …

Politica

La vera storia del Lido delle Palme. Perché da vent’anni è tutto fermo ed ora se ne occupa la magistratura

Periodicamente  sui mezzi di informazione tornano notizie sulla lottizzazione Lido delle Palme:...