Venerdì, Aprile 27, 2018

 

area riservata

Scuola-ColleranescoA più di un anno dall’improvvisa ordinanza di chiusura dei plessi scolastici di Colleranesco e della “Pagliaccetti” con trasferimenti e ripercussioni anche sulla scuola dell’Annunziata, la situazione è ancora una “ferita aperta” per molti alunni, genitori, insegnanti, personale ATA, e per il tessuto commerciale limitrofo alle due scuole oltre che per l’intera comunità. E lo sarà chissà per quanto tempo ancora. Il sindaco, l'assessore alla pubblica istruzione Cameli, l'amministrazione comunale e la maggioranza non sono ancora riusciti a dare nè tempi certi, nè tantomeno edifici scolastici a norma.
Disattese e disilluse le tante richieste del Comitato genitori che si era costituito all’indomani della emergenza con riunioni, manifestazioni sotto al municipio, striscioni polemici; e poi ancora nessuna considerazione per la petizione supportata da oltre mille firme che chiedeva rispetto dei tempi di rientro a settembre; nessun accoglimento degli ordini del giorno presentati in Consiglio comunale dal Cittadino Governante riguardanti tempi e modi di gestione della situazione. Lo stesso PD che si sta spendendo a favore delle maestre degli asili non è altrettanto attento e zelante dinanzi alla situazione da “sfollati” che quotidianamente vivono alunni e personale scolastico delle elementari e delle medie.
A maggio, durante un ennesimo incontro con genitori e dirigenti scolastici è stato illustrato un crono-programma dettagliato che prevedeva: progettazione esecutiva (affidamenti, redazione genio civile, approvazione) tra maggio e giugno; acquisizione mutuo a giugno; gara e contratto da concludersi a luglio; esecuzione dei lavori e collaudo da fine luglio a tutto dicembre). Ad oggi risultano naufragate tutte le tempistiche annunciate (riapertura a settembre, poi fatta slittare a gennaio e l’ultima attesa per primavera), tutto tace sia nei pressi della scuola di Colleranesco sia attorno alla “Pagliaccetti”: nessun cantiere aperto, solo proclami e lentezze burocratiche a far da contorno alla preoccupazione di utenti, genitori, dirigenti, insegnanti, commercianti.
Eppure basta spostarsi di poco e trovare virtuosi esempi di efficienza: qualche giorno fa è stata inaugurata la nuova scuola antisismica in una frazione di Castellalto; a settembre è stata aperta, a Civitella del Tronto, la nuova struttura che ospiterà primarie e medie; a Crognaleto è stato realizzato in soli 45 giorni un plesso scolastico donato dall’azienda svedese IKEA.
A Giulianova sono in tanti ad aspettare risposte, tempi certi e serietà riguardo un tema così sensibile.
                                                             
Il Cittadino Governante
associazione di cultura politica
 

cerca nel sito

Attualità

Sport

Politica

Cultura

Varie

ditelo@giuliaviva.it

  • 1
  • 2
Prev Next

Crisi amministrativa, risultat…

Politica

Crisi amministrativa, risultati elettorali  e  futuro di Giulianova

I risultati delle recenti elezioni politiche si sono intrecciati con la crisi che da tempo mina la m...

Alunni e insegnanti ancora sfo…

Politica

Alunni e insegnanti ancora sfollati

A più di un anno dall’improvvisa ordinanza di chiusura dei plessi scolastici di Colleranesco e della...

Nuovo caso di sciatteria ammin…

Politica

Nuovo caso di sciatteria amministrativa ai danni della Città

Si chiama «centro di riuso» l'ennesima occasione persa dell’ amministrazione comunale, che ha gettat...

INPS: cerchiamo di conservare …

Politica

INPS: cerchiamo di conservare la sede a Giulianova

Venire a conoscenza dell'imminente trasferimento della sede INPS dai Portici di Giulianova all'ex fa...

Al MAS "Scritti ad arte: …

Cultura

Al MAS "Scritti ad arte: il tempio cumano di Apollo tra arte, letteratura e mito"

Dopo il successo della conferenza-dialogo a due voci del novembre scorso con il confronto tra la sto...

Una staffetta di lettura per l…

Cultura

Una staffetta di lettura per la giornata della memoria

La giornata internazionale della Memoria dedicata al ricordo dell’orrore della Shoah, fu stabilita i...

MONTAGNE D'ABRUZZO patrimonio …

Cultura

MONTAGNE D'ABRUZZO patrimonio naturale e culturale

L'associazione VELIERO-RICCARDOCERULLI invita la cittadinaza alla conferenza: MONTAGNE D'ABRUZZ...

Niente piscina, niente Bibliot…

Politica

Niente piscina, niente Biblioteca, stop in via Bindi e via Nazario Sauro: Giulianova chiude?

Il progressivo logoramento dei rapporti tra le forze interne alla maggioranza e l’attenzione tutta s...

Musica e Arte alla Sala Trevis…

Cultura

Musica e Arte alla Sala Trevisan secondo appuntamento

Sabato 13 gennaio 2018, alle ore 18.00, presso la Sala Trevisan della Piccola Opera Charitas di Giul...

Hospice in piazza Dalla Chiesa…

Politica

Hospice in piazza Dalla Chiesa: ma l’amministrazione comunale vuole difendere e valorizzare la piazza o no?

Da quando in qua i funzionari o gli amministratori delle società partecipate del Comune  interv...

C'era una volta a Castrum ... …

Cultura

C'era una volta a Castrum ... la tris-nonna di Babbo Natale

L'Associazione G.A.M.A., Gruppo Archeologico dei Medio Adriatico, è lieta di invitare la cittadinanz...