Lunedì, Febbraio 19, 2018

 

area riservata

IA 23 01Gotham City, ore 24:00. Batman, l’eroe mascherato da pipistrello, è impegnato a sconfiggere il male. Bane, un terrorista mascherato, minaccia la città facendo sprofondare i suoi abitanti in un incubo di malvagità.
Denver, stessa ora. James Holmes, fanatico dell’uomo pipistrello, compie una strage travestito da Bane durante la prima mondiale del film Batman: The dark knight rises.
La prima notizia è pura finzione cinematografica. La seconda è pura realtà metropolitana. Un gesto folle nella sua assurdità che ha fatto il giro del mondo, rimbalzando tra giornali e internet, ferendo a morte anche chi non può morire: l’eroe del cinema.
Nella notte tra mercoledì 18 e giovedì 19 luglio James Holmes, un giovane fanatico di Bane, il nuovo cattivo presente nell’ultimo capitolo del Cavaliere Oscuro, ha fatto irruzione nel cinema Century Theater di Aurora, sobborgo di Denver nel Colorado, dove stava avvenendo, in anteprima mondiale, la proiezione de Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno, con un fucile e due pistole ha ucciso a bruciapelo 12 persone lasciandone ferite 50. Holmes, che è stato catturato subito dopo, indossava un giubbotto antiproiettile ed una maschera antigas, proprio come Bane, l’antagonista di Batman. L’omicida ha inoltre confessato di aver imbottito la sua casa di esplosivo, tanto da far evacuare l’intero quartiere circostante, anche se poi la notizia si è rivelata infondata. La tragedia, che si è consumata all’interno del cinema allo scoccare della mezzanotte, ha dell’incredibile, gli spettatori non si sono accorti da subito di Holmes che, dopo aver lanciato un fumogeno, ha iniziato a sparare all’impazzata. All’inizio gli ignari spettatori hanno confuso i colpi di pistola per gli effetti speciali del film, d’indubbio carattere realista, e solo le urla agghiaccianti che sono seguite hanno dato l’allarme e messo in fuga i malcapitati. La realtà si mischia con la finzione, ma è quest’ultima che ne esce sconfitta. Una serata al cinema che si trasforma in un incubo da film, l’eroe di turno che viene spazzato via dal cattivo in carne e ossa, con il primo che, impotente, sta a guardare. I ruoli che si ribaltano. Lo schermo del cinema diventa il teatro, il teatro che diventa il film. L’unicità del fatto non lascia spazio a riflessioni, diventiamo tutti vittime se il carnefice non esiste. James Holmes è un 24enne appassionato di cinema, un fanatico dell’uomo pipistrello, davanti ai giudici si è presentato con i capelli ancora tinti di rosso e confessando di aver preso 100 mg di Vicodin prima della strage (il Vicodin è un antidolorifico assunto dal Joker, l’altro acerrimo nemico di Batman interpretato da Heath Ledger nel precedente film della saga). Appassionati di cinema lo siamo tutti, chi più chi meno, ma è giusto morire per questo?

cerca nel sito

Attualità

Sport

Politica

Cultura

Varie

ditelo@giuliaviva.it

  • 1
  • 2
Prev Next

Alunni e insegnanti ancora sfo…

Politica

Alunni e insegnanti ancora sfollati

A più di un anno dall’improvvisa ordinanza di chiusura dei plessi scolastici di Colleranesco e della...

Nuovo caso di sciatteria ammin…

Politica

Nuovo caso di sciatteria amministrativa ai danni della Città

Si chiama «centro di riuso» l'ennesima occasione persa dell’ amministrazione comunale, che ha gettat...

INPS: cerchiamo di conservare …

Politica

INPS: cerchiamo di conservare la sede a Giulianova

Venire a conoscenza dell'imminente trasferimento della sede INPS dai Portici di Giulianova all'ex fa...

Al MAS "Scritti ad arte: …

Cultura

Al MAS "Scritti ad arte: il tempio cumano di Apollo tra arte, letteratura e mito"

Dopo il successo della conferenza-dialogo a due voci del novembre scorso con il confronto tra la sto...

Una staffetta di lettura per l…

Cultura

Una staffetta di lettura per la giornata della memoria

La giornata internazionale della Memoria dedicata al ricordo dell’orrore della Shoah, fu stabilita i...

MONTAGNE D'ABRUZZO patrimonio …

Cultura

MONTAGNE D'ABRUZZO patrimonio naturale e culturale

L'associazione VELIERO-RICCARDOCERULLI invita la cittadinaza alla conferenza: MONTAGNE D'ABRUZZ...

Niente piscina, niente Bibliot…

Politica

Niente piscina, niente Biblioteca, stop in via Bindi e via Nazario Sauro: Giulianova chiude?

Il progressivo logoramento dei rapporti tra le forze interne alla maggioranza e l’attenzione tutta s...

Musica e Arte alla Sala Trevis…

Cultura

Musica e Arte alla Sala Trevisan secondo appuntamento

Sabato 13 gennaio 2018, alle ore 18.00, presso la Sala Trevisan della Piccola Opera Charitas di Giul...

Hospice in piazza Dalla Chiesa…

Politica

Hospice in piazza Dalla Chiesa: ma l’amministrazione comunale vuole difendere e valorizzare la piazza o no?

Da quando in qua i funzionari o gli amministratori delle società partecipate del Comune  interv...

C'era una volta a Castrum ... …

Cultura

C'era una volta a Castrum ... la tris-nonna di Babbo Natale

L'Associazione G.A.M.A., Gruppo Archeologico dei Medio Adriatico, è lieta di invitare la cittadinanz...

Dopo la caserma, l’hospice: ma…

Politica

Dopo la caserma, l’hospice: ma è tanto difficile pensare che una piazza è preziosa e va rispettata come piazza?

“La politica non è l’arte dell’improvvisazione. Essere leader esige studio, preparazione, esperienza...