Giovedì, Maggio 25, 2017

 

area riservata

Bonus di 600 euro al mese per le mamme

mamme-che-lavoranoL'Inps ha avviato la procedura telematica per richiedere i contributi economici da utilizzare, qualora si rinunci a sfruttare il congedo parentale (la famosa 'maternità facoltativa'), per il servizio di baby sitting o per pagare gli oneri relativi ai servizi per l'infanzia pubblici o privati accreditati. Si tratta del cosiddetto 'voucher maternità' introdotto con la riforma Fornero in via sperimentale per il periodo 2013-2015.

Leggi tutto: Bonus di 600 euro al mese per le mamme

Cartello premonitore

cartelloCi passiamo davanti quasi tutti i giorni, ma mai come in questa occasione ci aggorgiamo di quanto sia stato premonitore questo cartello. 
Ospedale di Giulianova a rischio chiusura endoscopia e urologia.

Leggi tutto: Cartello premonitore

I Balneari del Co.Ba. “Rifiuti Zero per Davvero”

convegno rifiuti“Realizzare un progetto pilota assieme alla Città, che ci permetta di attivare un circolo virtuoso della raccolta dei rifiuti”. Con questo obiettivo il CO.BA. costituendo Consorzio Imprese Balneari di Giulianova presenta il Convegno Regionale “Rifiuti Zero per Davvero” che si terrà al Kursaal di Giulianova il 9 gennaio prossimo a partire dalle  16.00.

Bye bye bandiera blu

bandiera-bluIl Comune di Giulianova non concorrerà per la Bandiera Blu del 2015. A darne notizia, spiegandone la ragioni, è l'assessore all'Ambiente e al Demanio marittimo Fabio Ruffini.

Leggi tutto: Bye bye bandiera blu

CCiclAT: finanziate il percorso ciclabile Teramo-Mare

CiclatIl Coordinamento Ciclabili Abruzzo Teramano (CCiclAT), in una nota indirizzata al Presidente della Provincia e al Sindaco di Teramo, sollecita le amministrazioni ad intervenire presso la Regione Abruzzo affinchè venga finanziato il percorso ciclabile Teramo-Mare, già contenuto all'interno del vigente Piano d'Area della Media e Bassa Valle del Tordino.

Leggi tutto: CCiclAT: finanziate il percorso ciclabile Teramo-Mare

La FILB-SIPE lamenta scarsa comunicazione e mancanza di programmazione

ConcatoIn un momento, dove tutti i cittadini sono stati chiamati alle casse comunali per il pagamento delle imposte, dove i commercianti, seppur la nefasta congiuntura economica, sono stati costretti ad autotassarsi il natale per avere le luminarie nelle vie principali della città, dove alcune categorie merceologiche hanno visto un aumento della tassazione sui rifiuti che ha sfiorato e superato il 200% pur di coprire gli errori di amministratori incapaci, ci sentiamo ancor più vessati quando, nonostante tutto, vengono fuori le cifre economiche dei concerti andati deserti. 

Leggi tutto: La FILB-SIPE lamenta scarsa comunicazione e mancanza di programmazione

Protesta dipendenti province. Centinaia oggi in Regione

protesta provinceOltre 400 dipendenti provinciali hanno manifestato stamattina davanti al Palazzo dell'Emiciclo della Regione Abruzzo a l'Aquilaunadelegazione composta dai rappresentanti dei lavoratori e dai presidenti delle Province è stata ricevuta dal Presidente D’Alfonso insieme al vice presidente Giovanni Lolli. 

Leggi tutto: Protesta dipendenti province. Centinaia oggi in Regione

Il Consorzio Balneatori presenta un progetto di auto-raccolta al Comune di Giulianova

Spiaggia L’autogestione della raccolta differenziata degli stabilimenti balneari potrebbe diventare il progetto pilota da estendere poi per gradi a tutta la cittadinanza con l’obiettivo di arrivare alla “tariffa puntuale” così come prevede la normativa europea, ovvero pagare esattamente per i rifiuti prodotti e non più in base ai metri quadrati dell’attività. 
L’ipotesi è stata condivisa nella riunione che si è svolta ieri pomeriggio a palazzo di Città tra una delegazione di Balneari aderenti al costituendo consorzio COBA e l’Amministrazione comunale.

Leggi tutto: Il Consorzio Balneatori presenta un progetto di auto-raccolta al Comune di Giulianova

Novità in Comune

sede-polizia-Municipale.-IngressoIl nuovo anno esordirà con alcune novità riguardanti il Comune. La prima riguarda l'apertura pomeridiana degli uffici comunali. A partire dal 2 gennaio 2015, infatti, gli uffici saranno aperti il martedì invece di lunedì, mentre rimane inalterata l'apertura nel pomeriggio di giovedì. In questo modo verrà garantito l'allineamento degli uffici comunali giuliesi alle altre strutture pubbliche. La seconda novità è costituita dal riposizionamento dell'Ufficio Politiche della Casa, attualmente ubicato nella struttura comunale di via Bindi, nella sede del Comando di Polizia municipale in zona Campo delle fiere. 

Arrivano i cantonieri!

cantonieriPer sopperire alla ultra decennale carenza di personale da adibire alla manutenzione quotidiana delle strade (ex cantonieri), la Provincia ha avviato una campagna di reclutamento fra i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità. E’ stato chiesto ai Centri per l’Impiego di selezionare 22 Lsu; al momento hanno risposto all’appello in 15 ma il lavoro di selezione è ancora in corso.
“Un aiuto significativo ai pochi cantonieri rimasti in servizio – spiega il presidente Renzo Di Sabatino – la carenza di operai sulle strade ha contribuito ad aggravare la situazione di dissesto di versanti e assetti stradali perché è venuto a mancare, negli anni, sia il monitoraggio costante sia la pulizia di argini e canali di scolo: due condizioni che trasformano eventi atmosferici normali in piccole catastrofi”.

Sette artisti per aiutare la piccola Iaia

iaiaUn grande spettacolo di beneficienza, con la partecipazione di comici, attori, musicisti ed artisti, per sostenere la battaglia verso la speranza di una bambina di sei anni, la piccola Iaia, affetta da una rara forma di tumore che lascia poche possibilità di sopravvivenza, il neuroblastoma. La piccola in Italia non avrebbe alcuna chance, ma negli Stati Uniti sì e dovrebbe affidarsi al team di medici del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, i cui ricercatori stanno lavorando sull'immunoterapia, cercando di stimolare il sistema immunitario a difendersi e a sconfiggere questa malattia.

Leggi tutto: Sette artisti per aiutare la piccola Iaia

E luce fu!!!

luminarieIl Pres. del comitato del quartiere Annunziata Patrizia Casaccia comunica che da questa sera domenica 14 dicembre saranno accese le luminarie anche in Via Trieste e via Lepanto. Nonostante la lenta burocrazia dell’Enel, le strade del quartiere “brilleranno” di nuove luci grazie alla signora Diana Farinelli che ha aggiunto nuovi soggetti luminosi a quelli già esistenti per premiare i commercianti che hanno avuto tanta tolleranza in questi giorni di attesa.

Definita la graduatoria per l'assegnazione delle case popolari dell'ATER

aterDefinita, dalla competente Commissione provinciale sulla scorta del bando integrativo del 26 settembre 2013, la graduatoria provvisoria per l'assegnazione di alloggi di edilizia popolare dell'ATER a Giulianova. Sono 85 gli aspiranti assegnatari, 33 dei quali di origine straniera; 6 invece le domande respinte dalla Commissione o per superamento del redditto, o perché il richiedente era proprietario di immobile o, ancora, perché non residente a Giulianova. Ora il comune dovrà provvedere all'assegnazione.

La Regione finanzia 300 tra borse di ricerca e lavoro e voucher per work experience in Italia e all’estero

platea-sala infodayPresentati questa mattina a Pescara gli avvisi pubblici della Sovvenzione Globale “Più Ricerca e Innovazione” per l’assegnazione di 130 voucher per la mobilità interregionale, 90 borse di ricerca e 60 borse lavoro destinati a laureati, diplomati e giovani professionisti residenti in Abruzzo.

Leggi tutto: La Regione finanzia 300 tra borse di ricerca e lavoro e voucher per work experience in Italia e...

OIV si rinnova: domande entro il 31 dicembre

oivE' stato pubblicato sul sito istituzionale (www.comune.giulianova.te.it) l'avviso, unitamente al relativo modulo d'istanza, per la nomina a componente dell'OIV, l'Organismo Indipendente di Valutazione, organo collegiale, di durata triennale, formato da tre componenti esterni nominati dal sindaco rispettando l'equilibrio di genere.

Leggi tutto: OIV si rinnova: domande entro il 31 dicembre

Dal comitato quartiere Annunziata

AnnunziataIl primo punto all’o.d.g. riguardante gli addobbi natalizi e, più precisamente le luminarie, ha infiammato gli animi dopo che, da vari giorni,  si è assistito ad una serie di commenti provenienti da più parti che cercavano di squalificare il lavoro svolto dal comitato di quartiere e dai commercianti.

Leggi tutto: Dal comitato quartiere Annunziata

Certificazione Qualità: un argomento spesso menzionato, a volte citato, ma ancora molto poco conosciuto

LPAC 73Il Sistema Qualità analizza e definisce i processi. Cos’ è un processo? È un insieme di varie attività, connesse tra loro, organizzate, e con un obiettivo comune. Ciascuna attività può, a sua volta, essere ulteriormente sintetizzata come qualcosa che entra, che viene trasformato e che esce. Indipendentemente dal prodotto o servizio, dal settore di appartenenza (pubblico o privato) che esaminiamo, avremo sempre un input (ciò che entra) e un output (ciò che esce). Prendiamo, ad esempio, una pizza.

Leggi tutto: Certificazione Qualità: un argomento spesso menzionato, a volte citato, ma ancora molto poco...

Un bel regalo per Piazza Dalla Chiesa

AIC 75L’edificio del mercato coperto e Piazza Dalla Chiesa tornano ad essere oggetto di malsana attrazione della giunta Mastromauro che con una recente delibera di giunta impone una militarizzare di parte dell’area proponendovi la caserma dei carabinieri.La proposta costruttiva avanzata dal Cittadino Governante è, invece, di aggiornare e preservare l’intera zona sia abbellendo la piazza con nuove piantumazioni e verde fruibile sia ristrutturando la suggestiva struttura circolare ospitando in maniera dignitosa al piano terra il mercato dei prodotti agricoli locali, mentre ai piani alti far nascere un centro polifunzionale per i giovani

Leggi tutto: Un bel regalo per Piazza Dalla Chiesa

Intervista al presidente del CIRSU, Angelo Di Matteo

FIPP 75Il CIRSU vive una fase delicata per non dire critica della propria vita, con una richiesta di fallimento che potrebbe farlo sparire. Con il suo presidente, Angelo Di Matteo, parliamo proprio di questa situazione a partire dall’udienza dello scorso 18 settembre davanti al giudice fallimentare, della quale sugli organi d’informazione non si è scritto molto. Che cosa è successo?

Leggi tutto: Intervista al presidente del CIRSU, Angelo Di Matteo

A presto...

Con questo numero GiuliaViva sospende temporaneamente le pubblicazioni. Una decisione ragionata, che abbiamo cercato in tutti i modi di evitare, ma che, in questo momento, non è più possibile rinviare. Il nostro giornale si è retto sin dall’inizio sulla sola raccolta di pubblicità privata, senza alcun contributo da parte di enti pubblici o di società ad essi collegate, come accade sistematicamente per altre testate. Questo ci ha consentito di mantenere una libertà di opinione assoluta e totale, ma ci ha anche esposto alle tempeste di una situazione economica globale sempre più complessa.

Leggi tutto: A presto...

Prendiamoci cura di piazza della Libertà

IG 75 01La perdita delle monumentali palme di piazza della Libertà hanno creato un grave danno al peculiare aspetto di una delle più belle piazze giuliesi.
Non sappiamo se la difficile lotta contro il punteruolo rosso sia stata condotta nel migliore dei modi. Ora, però, per non danneggiare ulteriormente l’immagine della nostra città e per evitare rischi alle persone - qualche giorno fa alcuni cittadini hanno rischiato di essere colpiti dal crollo di parti malate di una delle palme - occorre rapidamente far riprogettare ad un botanico paesaggista la componente verde della piazza basandola su specie arboree più resistenti e dal sicuro effetto scenografico.
La stessa iniziativa andrebbe promossa anche per conferire nuovo lustro a piazza Martiri Fosse Ardeatine. Andrebbe, inoltre, ripiantumato l’identitario albero di piazza Buozzi, danneggiato e poi tagliato a causa dei lavori di rifacimento della piazza.
La cura della bellezza dei luoghi, specialmente quelli più significativi, deve essere una preoccupazione costante degli amministratori che tengono alla vivibilità ed alla promozione del turismo.

La vignetta

IG 75 02

Il caso “Gavioli”

TDC 74La vicenda del palazzo (o meglio dello scheletro di palazzo) che da alcuni anni incombe sul profilo liberty del Kursaal è una vicenda simbolo che racconta una storia di cattiva gestione del territorio e di incuranza verso la bellezza di Giulianova.
Ma disegna anche un iter tristemente noto in questi ultimi decenni: in assenza di una corretta azione amministrativa è dovuta intervenire la supplenza giudiziaria attraverso una azione che entrerà nel vivo il prossimo 18 settembre con la prima udienza dibattimentale del processo penale per illegittimità urbanistiche pendente davanti al Tribunale di Teramo.
Sappiamo bene che tutto ciò era evitabile, bastava rispettare le norme tecniche del PRG del ’94 che contengono vincoli precisi per quanto riguarda la distanza dal Kursaal e dal Condominio Tritone (sono circa 17 metri sia verso sud che verso nord: praticamente edificazione quasi impossibile) e per quanto riguarda l’allineamento sul fronte strada del costruendo edificio (esso dovrebbe essere arretrato rispetto alla facciata del Kursaal).
Ma evidentemente sindaco, giunta e maggioranza la pensavano diversamente visto che hanno bocciato per ben due volte le iniziative del consigliere Franco Arboretti il quale già nel 2010 e poi nel 2011 chiedeva – prima con un ordine del giorno e poi con una mozione - di ripristinare, in autotutela, il rispetto delle regole e delle norme vigenti per riportare il tutto nell’ambito della legalità, a tutela del Bene Culturale KURSAAL.
Negli ultimi giorni però, a sorpresa, il Comune ci ripensa ed annuncia che “si costituirà parte civile nel processo Gavioli”: una decisione eccentrica rispetto alle posizioni sino ad oggi sostenute, un caso interessante.

Mare Nostrum, con vista dall’interno

Immigrazione 74Il Ministro degli Interni Angelino Alfano ha di recente avvisato l’Europa che l’operazione Mare Nostrum non festeggerà il secondo anno di vita. Dai vertici dell’Unione, una seppur timida e vaga risposta è giunta a rassicurare il governo della penisola, sfoderando il progetto di una nuova operazione – della quale per ora si conosce solo il nome, Frontex Plus – che andrà a sostituire l’italiana Mare Nostrum. Applausi all’UE per aver dimostrato finalmente di interessarsi alla questione dei massicci arrivi di richiedenti asilo sulle coste italiane. No, aspettate. Due giorni dopo gli stessi vertici UE rettificano, dichiarando che Frontex Plus non sarà come Mare Nostrum. La faccenda allora si fa complessa; cerchiamo di capire perché.
L’Operazione Mare Nostrum, portata avanti dalla Marina dell’esercito italiano, nasce nel 2013 per far fronte ai numerosissimi sbarchi di migranti sulle coste dell’Italia meridionale. L’impresa non scaturisce da un capriccio “umanitaristico” del governo italiano ma dall’esigenza di limitare il numero di tragedie che si compiono con cadenza settimanale nelle acque del Mediterraneo, di cui il massacro del 3 ottobre scorso (in cui persero la vita 366 migranti) rappresenta l’esempio più triste e più mediatizzato. Nel concreto, le pattuglie della Marina avvistano, recuperano e portano in salvo coloro che viaggiano, in condizioni al limite dell’umano, sulle cosiddette “carrette del mare”, per poi affidare i migranti alle strutture adibite alla prima accoglienza nei luoghi degli sbarchi. Negli ultimi mesi, l’incremento continuo di arrivi ha costretto il governo a redistribuire i migranti appena giunti anche in altre regioni italiane che disponessero di infrastrutture adeguate ad accoglierli. E’ in uno di questi centri dell’Emilia Romagna che ho avuto la possibilità di vivere Mare Nostrum dal di dentro, come operatrice a stretto contatto con i richiedenti asilo. Due impressioni su tutte: da un lato, il continuo arrancare delle autorità e delle cooperative chiamate a gestire la situazione, nonostante dosi importanti di impegno e determinazione da entrambe le parti; dall’altro - e forse l’elemento più significativo - la dichiarata volontà della stragrande maggioranza dei migranti di muoversi altrove, verso paesi del Nord Europa, nei quali molti hanno contatti e/o familiari già inseriti.
Tuttavia, la legislazione europea non permette a un migrante di presentare la domanda di asilo in un paese diverso da quello di primo approdo. Questa norma, in gergo chiamata Regolamento di Dublino, rispecchia un tratto – ahimè – saliente dell’Unione: la mancanza di una volontà politica forte che sostenga e si batta per una redistribuzione fattuale dei richiedenti asilo tra i Paesi Membri, ma che piuttosto sceglie di non vedere l’immane onere che grava sui paesi di confine come l’Italia, la Grecia e la Spagna. Di questo compito l’Italia si è fatta carico implementando Mare Nostrum, ma cosa ne sarà a operazione conclusa delle centinaia di migliaia di individui che tentano la sorte nel Mediterraneo?
Nel passaggio di consegna, Frontex (agenzia simil-militare privata assoldata dall’Europa per tenere ordine ai confini del continente) dovrà fronteggiare un enigma non di poco conto: scegliere se anteporre il salvataggio di vite umane alla “necessità” di costruire muri invisibili sul perimetro dell’Unione per garantire un concetto di sicurezza del tutto discutibile. Aspetteremo con (disincantata) ansia e ne riparleremo in queste pagine.

cerca nel sito

Attualità

Sport

Politica

Cultura

Varie

ditelo@giuliaviva.it

  • 1
  • 2
Prev Next

Operazione Castrum: uno scanda…

Politica

Operazione Castrum: uno scandalo che deve far riflettere

Il Cittadino Governante, come immaginiamo tutti i cittadini giuliesi, è  profondamente indignat...

L'acqua deve essere trasparent…

Politica

L'acqua deve essere trasparente

L’emergenza acqua potabile che si è avuta in questi giorni è un fatto veramente grave che mai sarebb...

Dopo tre anni Giulianova torna…

Varie

Dopo tre anni Giulianova torna la bandiera blu

Il riconoscimento è stato consegnato oggi, 8 maggio, al sindaco nel corso della cerimonia tenutasi a...

Governatore D’Alfonso, ora man…

Politica

Governatore D’Alfonso, ora mantenga gli impegni presi !

L’incontro di sabato pomeriggio con il Governatore D’Alfonso ha prodotto alcune novità interessanti ...

Lettera aperta al presidente d…

Politica

Lettera aperta al presidente della regione Abruzzo Luciano D’Alfonso

LA NUOVA RETE OSPEDALIERA PROVINCIALE VA DISCUSSA CON I RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI  DEI CITTA...

La nuova rete ospedaliera prov…

Politica

La nuova rete ospedaliera provinciale va discussa con i rappresentanti istituzionali  dei cittadini

Si sta per decidere l’assetto ospedaliero della provincia di Teramo per i prossimi 40-50 anni senza ...

Palazzine Marozzi: In questa …

Politica

Palazzine Marozzi:  In questa città è ancora possibile impegnarsi per difendere i beni comuni?

È sconcertante quello che accade a Giulianova. Sono anni che un proprietario di terreni - unico fo...

La verità sulle sette palazzi…

Politica

La verità  sulle sette palazzine Marozzi

Nella conferenza stampa tenuta dal Sig. Marozzi per annunciare la costruzione di due palazzine ad ov...

Appuntamento con Maurizio Pall…

Cultura

Appuntamento con Maurizio Pallante

Sabato 8 aprile alle ore 19:00 presso la libreria La Cura a Roseto degli Abruzzi, Maurizio Pallante ...